News

Agents Consulting | Studio professionale di consulenza tecnico giuridica al servizio degli agenti di assicurazione

Emoticon Gesto Italiano Che Vuoi

SNA ed A.G.IT fanno quadrato a difesa di Groupama: è tutto regolare, ma che volete?

Nel corso di ogni nostra consulenza professionale in favore degli agenti di assicurazione, riceviamo decine e decine di domande. Ad ognuna di queste domande è nostro dovere fornire adeguate e motivate risposte sulla base dell’esperienza acquisita e delle conoscenze giuridiche e contrattuali che rappresentano il nostro bagaglio professionale.

In poche parole, l’essenza della libera professione.

Abbiamo ricevuto in queste ultime ore diverse segnalazioni da agenti Groupama da noi assisiti in passato, da nostri attuali clienti ed addirittura da agenti che non abbiamo mai avuto il piacere di conoscere, che ci rappresentano di aver ricevuto mail da A.G.IT e dalla stessa Groupama a “chiarimento” della nostra recente news del 31.05.

“Vi precisiamo che la Compagnia si è sempre attenuta, in tema di cauzione da prestare all’atto del conferimento del mandato agenziale, a quanto previsto dalla normativa collettiva di categoria (art. 4 A.N.A. ed. 2003)”, questo il tenore della comunicazione della Compagnia (ci vorrebbe qualcuno che in rappresentanza degli agenti chiedesse loro se dopo questa mail la polizza “infedeltà agenti” che si sono stipulati da soli, la ritengono valida o  meno ai sensi dell’art.4 ANA…ma tant’è, vallo a trovare quel qualcuno !!).

Per quanto riguarda A.GI.T, invece, il Gruppo aziendale comunica di essersi rivolto ai legali dello SNA dai quali avrebbero ricevuto un autorevole, dettagliato, puntuale e rassicurante parere che così sinteticamente riportano: “Le accuse mosse al Gruppo Agenti (ma anche alla Compagnia) per la presunta violazione dell’art. 4 ANA, l’illiceità degli addebiti agli Agenti, oltre che per asseriti illeciti fiscali e/o addirittura penali, siano totalmente infondate.”.

Tornando all’incipit della presente news, se per la Compagnia era più che prevedibile una comunicazione del tipo “per noi è tutto a posto, ci siamo sempre comportati bene!”, ben diverso doveva essere per A.G.IT e soprattutto per i consulenti legali SNA che, invece, nel prendere addirittura le difese di Groupama e sulla falsa riga delle dichiarazioni di quest’ultima, si limitano a dire che “le presunte violazioni sono del tutto infondate”.

Del perché lo siano, non è dato sapersi per gli agenti che pagano le quote associative all’A.G.IT e magari in aggiunta anche le quote d’iscrizione allo SNA. E’ così punto e basta, insomma.

A fronte di una puntuale rappresentazione delle inadempienze della Compagnia e dell’A.G.IT ai danni di una parte della rete agenziale Groupama, specificatamente dettagliate e motivate nella nostra news del 31 maggio, la risposta di coloro i quali dovrebbero tutelare gli interessi degli agenti è sostanzialmente identica a quella della Compagnia (ci atteniamo alle regole, le accuse sono infondate e del perché lo siano lo sappiamo noi, voi non vi preoccupate !).

Cari signori di A.G.IT e di SNA, cari Avvocati del Sindacato Nazionale, vi rammentiamo che ci sono centinaia di agenti che vi hanno eletto dandovi fiducia, che vi pagano fior di quote associative e d’iscrizione, con le quali remunerate anche i Vostri consulenti legali.

QUESTI AGENTI MERITANO ASSOLUTO RISPETTO !!!

Come anticipatovi, trova conferma il fatto che A.G.IT si sia esclusivamente preoccupata delle eventuali implicazioni penali che la potessero riguardare, tutto il resto, a quanto pare, può rimanere ossequiosamente invariato. In attesa della diffida dei legali di SNA a rimuovere le nostre news, facciamo nostra la chiosa finale della comunicazione di A.GI.T: “riteniamo così di informarVi per vostra tranquillità, tralasciando ogni ulteriore commento”.

Come disse qualcuno, state sereni.